Scoperto il primo pianeta in orbita attorno a 3 stelle

 Scoperto il prima pianeta che orbita attorno a tre stelle 

I ricercatori dell'UNLV hanno scoperto il primo pianeta che orbita intorno a tre stelle.

A differenza del nostro sistema solare, che consiste in una stella solitaria, si ritiene che la metà di tutti i sistemi stellari, come GW Ori dove gli astronomi hanno rilevato il nuovo fenomeno, consiste nell' orbita di due o più stelle che sono legate tra loro con la forza di gravità.

Ma nessun pianeta che orbita attorno a tre stelle - un'orbita tripla - era stato mai scoperto prima ad ora.

Utilizzando le osservazioni del potente telescopio Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), gli astronomi dell'UNLV hanno analizzato i tre anelli di polvere osservati intorno alle tre stelle, che sono fondamentali per formare i pianeti.

$ads={1}

Il team di ricerca ha studiato diverse origini, compresa la possibilità che la lacuna sia stata creata dalla coppia gravitazionale delle tre stelle. Ma dopo aver costruito un modello completo di GW Ori, hanno scoperto che la spiegazione più probabile, e affascinante,  è la presenza di uno o più pianeti massicci, di natura simile a Giove. 

I giganti gassosi, secondo Jeremy Smallwood, autore principale e recente laureato in astronomia all'UNLV, sono di solito i primi pianeti a formarsi all'interno di un sistema stellare. Seguono i pianeti terrestri come la Terra e Marte.

Scoperto il prima pianeta che orbita attorno a tre stelle


Il pianeta stesso non può essere visto, ma la scoperta - evidenziata in uno studio di settembre in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society - suggerisce che questo è il primo pianeta circumtriplo mai scoperto. Nei prossimi mesi sono attese ulteriori osservazioni dal telescopio ALMA, che potrebbero fornire prove dirette del fenomeno.

"È davvero emozionante perché rende la teoria della formazione dei pianeti davvero solida", ha detto Smallwood. "Potrebbe significare che la formazione dei pianeti è molto più attiva di quanto pensassimo, il che è molto bello".

a cura di Notiziepress



FrancK

Ricercatore Scientifico e Laureato in scienze e astronomia

Posta un commento

Nuova Vecchia