La Groenlandia ha già perso 4,7 miliardi di tonnellate di ghiaccio in soli 20 anni

La Groenlandia ha già perso 4,7 miliardi di tonnellate di ghiaccio in soli 20 anni

Gli esperti sostengono che lo scioglimento dei ghiacci in Groenlandia ha causato l'innalzamento del livello del mare di 1,2 centimetri. L'Artico è l'area in cui il surriscaldamento si sta espandendo più velocemente sulla Terra.

Il massiccio strato di ghiaccio della Groenlandia ha perso 4,7 miliardi di tonnellate negli ultimi 20 anni, il che ha anche contribuito ad un aumento di 1,2 centimetri del livello degli oceani, secondo studi danesi pubblicati in questa settimana.


Questa massa di ghiaccio che si sta sciogliendo è particolarmente concentrata lungo le coste del territorio autonomo danese, secondo lo studio basato sulle osservazioni satellitari del programma "Grace", in particolare tra aprile 2002 e agosto 2021.

 $ads={1}

Il Polar Portal, che riunisce gli istituti artici danesi, sostiene che lo scioglimento negli ultimi due decenni "ha contribuito ad un aumento di 1,2 centimetri del livello del mare".

Lo scioglimento dei ghiacci artici sta accelerando

scioglimento dei ghiacci in Groenlandia
 scioglimento dei ghiacci in Groenlandia 


Il riscaldamento globale è particolarmente allarmante nell'Artico, dove lo scioglimento è avvenuto a un ritmo da tre a quattro volte più veloce che nel resto del mondo, secondo gli ultimi studi scientifici.


Lo scioglimento accelerato vicino alla costa è spiegato dal riscaldamento delle acque dell'Oceano Artico, che contribuiscono "almeno quanto l'aria in superficie" al declino dello strato di ghiaccio della Groenlandia, ha detto uno studio pubblicato dalla NASA a fine gennaio.

 $ads={2}


Brutti risultati, soprattutto per le zone costiere


Secondo le stime della NASA fatte nel 2019, lo scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia potrebbe guidare un aumento da 7 a 13 cm del livello globale del mare entro il 2100, che avrà risultati devastanti in diverse parti del pianeta, soprattutto nelle zone costiere.


"Come regola generale, per ogni centimetro di aumento globale del livello del mare, altri 6 milioni di persone sono esposte a inondazioni costiere in tutto il mondo", ha detto Andrew Shepherd, autore principale dello studio pubblicato nel 2019 e scienziato del clima all'Università di Leeds.


La Groenlandia e l'Antartide contengono il 99% delle riserve totali di acqua dolce del mondo. Se la calotta glaciale della Groenlandia dovesse sciogliersi completamente, questo potrebbe aumentare il livello del mare di almeno 7,4 metri. L'Antartide, nel frattempo, potrebbe aumentare il livello globale del mare di più di 60 metri se dovesse subire la stessa conseguenza.

A cura di notiziepress

FrancK

Ricercatore Scientifico e Laureato in scienze e astronomia

Posta un commento

Nuova Vecchia